Comunicazione

Rifugiato, migrante, dublinato. Le parole delle migrazioni

I vari termini impiegati per definire la condizione di quanti si trovano in una situazione migratoria non sono neutri, ma riflettono le visioni stratificatesi nel corso del tempo su queste persone, sul posto che dovrebbero avere… [Leggi]
Fascicolo:febbraio 2021

Una pandemia, tante narrazioni: i media durante l’emergenza COVID-19

Durante la pandemia, i mezzi di comunicazione hanno contribuito a plasmare l’esperienza collettiva, attraverso forme di narrazione dell’emergenza improntate a registri diversi, la cui analisi aiuta a rileggere il… [Leggi]

Ricominciare, con un altro sguardo

L’Italia vive un tempo di sospensione, che indica come sia necessario cambiare sguardo: rinunciare all’illusione di controllare tutto e rinforzare il senso di affidamento alla base di ogni scelta di impegno. In… [Leggi]
Fascicolo:aprile 2020

Dai social alle piazze: dopo la sorpresa, quale innovazione?

Le piazze “spontanee” non sono più una sorpresa ma non per questo sono meno interessanti: alla luce di un decennio di esperienze, l’A. offre una griglia per valutare la loro innovatività politica e… [Leggi]
Fascicolo:febbraio 2020
Ultimo numero

Rivista

Visualizza

Annate

Sito

Visualizza