Articolo

Riforma costituzionale e sistema democratico

La revisione della Parte II della Costituzione, recentemente approvata dal Parlamento in prima lettura, incide profondamente sulla forma di governo parlamentare, sui poteri del Presidente della Repubblica e dell'Esecutivo, sugli organi di garanzia costituzionale e sulle competenze regionali. Le allarmate reazioni degli studiosi di diritto costituzionale sottolineano come la riforma indebolisca il sistema di pesi e contrappesi caratteristici di una democrazia liberale e incida sulle garanzie di effettivo godimento dei diritti. Si configura una vera e propria rottura della legalità costituzionale, tale da mettere in dubbio la natura «democratica» della forma di governo italiana, e si svuota il significato stesso della Carta costituzionale
Fascicolo: maggio 2005
Ultimo numero
Leggi anche...

Rivista

Visualizza

Annate

Sito

Visualizza