Articolo

La privatizzazione dell’acqua in Italia : Ambiguità, resistenze e questioni aperte

Il 19 novembre 2009 il Parlamento italiano ha approvato una legge che, prevedendo l’obbligo per gli enti locali di affidare tramite gara la gestione dei servizi idrici a società di capitali pubblici, privati o misti, ha riaperto il dibattito sulla privatizzazione dell’acqua. L’A., dopo aver ripercorso le tappe storiche, offre una riflessione critica sull’ambiguità dei processi e delle logiche sottese alla gestione dell’acqua come bene comune, fino a segnalare le principali sfide poste in termini di legittimità democratica.
Fascicolo: aprile 2010
Ultimo numero
Leggi anche...

Rivista

Visualizza

Annate

Sito

Visualizza