ArticoloArticolo

Crisi politica in Italia e crisi della leadership nel PPI

A differenza del regime plebiscitario liberale o di centro, il « regime plebiscitario di destra » è di dubbia legittimità democratica : tendendo a delegittimare i « freni e contrappesi » istituzionali e gli organismi rappresentativi previsti dal modello liberale, si dimostra illiberale e autoritario. In Italia il plebiscitarismo di destra ha avuto nel governo Berlusconi la sua prima sperimentazione : esso ha operato una manipolazione autoritaria del consenso mediante un uso spregiudicato della televisione, ha attaccato gli organi istituzionali e il pluralismo dell'informazione, ha praticato una gestione immobilistica del potere fallendo così nell'azione di risanamento della finanza pubblica. Il segretario del PPI, ispirandosi a una legittima strategia culturale di indirizzo cattolico-liberale, ha perseguito una strategia politica - costituire un forte polo moderato spostando al centro FI e isolando AN - dimostratasi irrealistica e fallimentare : Buttiglione ha sottovalutato la compattezza del polo di destra e la solidità del modello plebiscitario autoritario incarnato da Berlusconi e Fini, e ha finito con l'aprire ad AN concedendole una intempestiva e rischiosa legittimazione democratica.
Fascicolo: aprile 1995
Ultimo numero
Leggi anche...

Rivista

Visualizza

Annate

Sito

Visualizza