Articolo

Comunità politica mondiale e riforma dell'ONU

L'A. si chiede se sia possibile democratizzare il sistema della politica internazionale attraverso la riforma dell'ONU. In particolare urge risolvere il deficit democratico del Consiglio di Sicurezza, legato all'inamovibilità dei suoi 5 membri permanenti e al « diritto di veto » che ciascuno di essi detiene. Dopo aver ricordato i principali progetti di riforma inutilmente presentati negli ultimi anni, l'A. auspica il progressivo inserimento nei lavori del Consiglio di rappresentanti dell'Unione Europea. Sarebbe il primo passo verso un maggior equilibrio della composizione del Consiglio, a cui dovrebbe poi seguire un effettivo coinvolgimento dei Paesi in via di sviluppo
Fascicolo: aprile 2002
Ultimo numero
Leggi anche...

Rivista

Visualizza

Annate

Sito

Visualizza