ArticoloDialoghiDialoghiPrimo Piano

Contro i fondamentalismi, tornare ai fondamenti

Fascicolo: ottobre 2021

Una teologa protestante e una teologa musulmana, prima donna a ricoprire il ruolo di imam in Francia, s’incontrano. A partire da un libro appena pubblicato dalla seconda, prende vita un dialogo a tutto campo.

 

Comincia con il rapporto tra la religione come vissuto intimo, profondamente personale, e come esperienza comunitaria, sociale e anche istituzionale. Il confronto passa poi a considerare il rapporto tra religione e politica, e alcuni nodi cruciali del nostro tempo, come il fondamentalismo e la questione delle differenze e del ruolo delle donne. Infine, lo scambio si sofferma sul significato della spiritualità e sull’importanza della mistica come spinta incessante a scavare sempre più in profondità nella propria esperienza religiosa, superando la superficialità del materialismo e scoprendo risonanze che accomunano le diverse tradizioni.

 

Si tratta di un dialogo ancorato sia al contesto socioculturale francese, sia alla traiettoria personale delle due protagoniste. Altre voci in altri luoghi esplorerebbero ulteriori dimensioni e sottolineerebbero aspetti diversi. Questo non rende meno stimolante mettersi in ascolto delle voci di queste due donne, che si misurano con tensioni che percorrono l’intera storia delle religioni monoteistiche e che ogni epoca deve mantenere in un equilibrio dinamico e mai definitivo.

 

Ma soprattutto dalle loro parole traspare l’atteggiamento di fondo indispensabile a ogni autentico dialogo, in particolare interreligioso: il coraggio di continuare a interrogarsi, senza chiudere le domande con risposte preconfezionate, e la spinta ad andare al di là e in profondità, attirati da una Alterità che trascende ogni umano costrutto.

 

 

Ti interessa leggere questo articolo? Se sei abbonato inserisci le tue credenziali oppure  abbonati per sostenere Aggiornamenti Sociali

Ultimo numero
Leggi anche...

Rivista

Visualizza

Annate

Sito

Visualizza