Articolo

La qualità televisiva

Sempre più vivaci sono le polemiche sulla scarsa qualità dei programmi televisivi. Tale fenomeno si radica nella dinamica della c.d. « neotelevisione », il modello commerciale dominante, preoccupato unicamente di assicurarsi ampie quote di audience e quindi remunerative entrate pubblicitarie. A tale scopo risponodono i generi più diffusi e più critici dal punto di vista della qualità : produzioni seriali di fiction, programmi di intrattenimento da studio - reality show e varietà -. Ne derivano gravi effetti sui modelli etici diffusi nel pubblico. Non mancano peraltro esempi di programmi « di qualità ». La via verso il recupero della « qualità televisiva » è il rilancio di un vero servizio pubblico, alternativo al modello di TV commerciale
Fascicolo: dicembre 2003
Ultimo numero
Leggi anche...

Rivista

Visualizza

Annate

Sito

Visualizza