ArticoloAS 5/21

Il numero di maggio 2021

Siamo tutti razzisti. Questo il lapidario titolo dell’editoriale di questo mese del nostro direttore Giacomo Costa SJ, che a partire dal processo a Derek Chauvin, il polizotto di Minneapolis accusato (e condannato) per l’omicidio di George Floyd, riflette sul fatto che ciascuno di noi appartiene a una razza, a una etnia, a un popolo che non è unico. Solo riconoscendo questo punto di partenza diventa possibile iniziare a smantellare la struttura mentale del privilegio “bianco” in cui ciascuno di noi, volente o nolente, è immerso.

 

La ricorrenza del 9 maggio, la giornata in cui si ricordano tutte le vittime del terrorismo, è lo spunto per i dialoghi di questo mese, curati da Guido Bertagna SJ, che raccontano il lungo e fecondo percorso di giustizia riparativa che ha resto possibile l’incontro tra vittime, familiari di vittime e terroristi protagonisti degli “anni di piombo” in Italia, attraverso le voci, tra gli altri, di Agnese Moro e Adriana Faranda.

Il nostro caporedattore Giuseppe Riggio SJ torna a scrivere di Europa, spiegando l’iniziativa della Conferenza per il futuro dell’Europa, che partirà il prossimo 9 maggio, promossa congiuntamente dalle maggiori istituzioni europee, insieme agli Stati membri, con una finalità ambiziosa: dare la parola ai cittadini e alla società civile sulle sfide prioritarie per l’Unione.

Roman Krakovski invece getta uno sguardo sulla democrazia “illiberale” di Polonia e Ungheria, dove l’indipendenza della magistratura e dei mezzi di comunicazione sono fortemente limitati ma che, a detta dei Governi in carica dei due Paesi, è una strada per proteggere al meglio i propri concittadini.

Il cardinale Marcello Semeraro, prefetto della Congregazione delle Cause dei Santi, descrive il profilo di Rosario Livatino, il giudice ucciso dalla mafia il 21 settembre 1990 che verrà proclamato santo il 9 maggio prossimo, una testimonianza accompagnata anche dall’intervista a Giovanbattista Tona, magistrato della corte di appello di Caltanissetta.

Segue l’infografica curata da Mauro Bossi SJ sul mercato del libro e sulla lettura in Italia, mentre Fabio Gerosa e Cristina Pizzorno raccontano l’esperienza del consorzio Fratello Sole, attivo nel campo della transizione ecologica a favore in particolare di enti religiosi e del Terzo settore.

Gli articoli chiudono ospitando una lettera della Conferenza episcopale francese di denuncia della pedofilia, con l’individuazione di possibili piste di intervento e prevenzione. La sezione Letture&Visioni si concentra sul lavoro e sulle molteplici dimensioni della nostra vita che esso tocca, e con la recensione al libro di Giovanni Grandi Scusi per la pianta, sull’etica pubblica.

 

Vai al sommario

01 maggio 2021
Ultimo numero

Rivista

Visualizza

Annate

Sito

Visualizza