L'importanza del voto referendario

26/07/2016
Il prossimo autunno i cittadini italiani saranno chiamati a un voto importante: il referendum sull’approvazione o bocciatura della riforma costituzionale, promossa dal Governo Renzi e approvata dal Parlamento ad aprile scorso, che prevede significative modifiche della Parte II della nostra Costituzione. In particolare, la riforma interviene sulla composizione e le competenze dell’attuale Senato, che è trasformato in una Camera delle Autonomie territoriali, non deve più votare la fiducia al Governo e approva solo alcuni tipi di leggi. 

Queste modifiche segnano la fine del cosiddetto bicameralismo perfetto (presente solo in Italia), ossia l’attribuzione di identiche competenze alle due Camere del Parlamento. Altro punto cruciale è la riscrittura delle disposizioni che regolano i rapporti tra lo Stato e le Regioni (Titolo V). La riforma, infine, prevede la soppressione della menzione delle Province nel testo costituzionale e quella del Consiglio nazionale dell’economia e del lavoro (CNEL).  

Prima di addentrarsi a considerare le novità previste (a questo saranno dedicati successivi articoli del nostro Speciale), è utile fermarsi a considerare la portata della riforma tenendo conto del valore che ha una Carta costituzionale e della storia recente del nostro Paese in tema di riforme.

Il valore fondativo della Carta costituzionale

Una Costituzione non è certo un testo legislativo come gli altri. Posta a fondamento del vivere insieme di una nazione, essa è la traduzione a livello normativo del comune patrimonio di valori su cui è costruita la società di un Paese e le sue istituzioni. In una Carta costituzionale si ritrovano perciò le indicazioni basilari sul modo in cui è concepito il bene dell’intera comunità nazionale e le forme attraverso cui può essere promosso, il riconoscimento e la tutela dei diritti e dei doveri che fanno capo ai singoli o ai soggetti collettivi (associazioni, partiti, sindacati,…). In una Costituzione, poi, è definita la forma di Stato in cui si vive (Stato unitario o federale, democratico, autoritario, socialista) e le relazioni esistenti tra gli organi istituzionali (in particolare tra Capo dello Stato, Governo e Parlamento) in vista della formulazione e attuazione dell’indirizzo politico. 

Il nostro Stato, così come delineato nella Costituzione approvata nel 1948 (nella foto, il capo provvisorio dello Stato, Enrico De Nicola, firma la Costituzione italiana) è il frutto dell’incontro di diverse visioni del bene comune e dell’uomo. All’interno dell’Assemblea Costituente erano, infatti, presenti in particolare tre “anime” (cattolica, comunista-socialista e liberale), che trovarono un accordo, tradotto poi nel testo costituzionale, per la costituzione di uno Stato democratico, con una forma di governo di tipo parlamentare e il riconoscimento dell’importanza delle autonomie locali attraverso la creazione delle Regioni ordinarie e a statuto speciale, una vera e propria novità nel panorama giuridico del tempo. La riforma costituzionale non tocca la Parte I della Costituzione, in cui sono disciplinati i principi fondamentali del nostro Stato, nonché i diritti e i doveri dei cittadini, ma modifica in modo rilevante la Parte II, che detta le regole delle nostre istituzioni. 

Le modifiche alla Costituzione italiana 

Il rilievo della Costituzione è tale che eventuali modifiche possono essere realizzate solo seguendo una procedura aggravata, prevista nell’art. 138 Cost. e seguita anche per l’approvazione dell’attuale riforma costituzionale. Questo iter speciale è previsto per evitare che il testo normativo fondamentale del nostro Paese possa essere cambiato senza un’adeguata e condivisa riflessione. 

Nel corso di circa 70 anni dall’entrata in vigore della Costituzione, le leggi di revisione sono state poche e hanno riguardato un numero ristretto di articoli. Tra le più recenti possiamo richiamare la previsione dell’elezione diretta dei Presidenti delle Regioni (1999), l’istituzione delle circoscrizioni estero (2000), la riforma del Titolo V (2001), l’abolizione della pena di morte anche nei casi previsti dalle leggi militari di guerra (2007), l’introduzione del principio del pareggio di bilancio (2012). 

La riforma su cui dovremo esprimerci costituirebbe, se approvata nel referendum, l’intervento più importante di revisione della Costituzione fin qui realizzato sia per la quantità di articoli interessati sia per la qualità delle modifiche introdotte nel sistema parlamentare e nell’assetto regionale dello Stato. Il previsto supermento del bicameralismo perfetto e la revisione del Titolo V sono due nodi fondamentali, e tra loro legati, del nostro ordinamento, e vi è un generale consenso sulla necessità di riformarne la disciplina. 

In effetti, questo testo di riforma è l’ultimo capitolo di una storia ormai lunga. Prima della recente iniziativa del Governo Renzi, un progetto organico di revisione della Parte II della Costituzione, volto a rafforzare i poteri dell’esecutivo e ad ampliare il federalismo, fu promosso dal Governo di centrodestra nel 2005. Approvata dal Parlamento, la riforma fu bocciata nel referendum popolare del 2006. In precedenza, il Parlamento aveva costituito apposite commissioni bicamerali (Bozzi, 1983-1985; De Mita-Iotti, 1993-1994; D’Alema, 1997) col compito di formulare proposte di revisione della Costituzione, ma i loro lavori non ebbero alcun seguito per la mancanza di un accordo tra i partiti. Più recentemente vi sono state le iniziative del comitato dei dieci saggi nominati dal presidente Napolitano e la riflessione avviata dal Governo Letta. 

Tutti questi tentativi testimoniano che la necessità di una modifica del regime costituzionale è condivisa e si deve riconoscere che la riforma Renzi affronta i nodi cruciali. La questione che si pone, e su cui torneremo nei prossimi articoli, è se le scelte operate siano valide e si è concordi con la configurazione della forma di Stato e di forma di governo ne risulta. 

Giuseppe Riggio SJ
Caporedattore di Aggiornamenti Sociali

26 luglio 2016

GALLERY IMMAGINI

    • Sistemi costituzionali in Europa
    • Cooperazione internazionale
    • Cooperazione internazionale
    • Merci contraffatte
    • Povertà in Italia
    • disoccupazione in italia
    • Empowerment delle donne
    • Italiani all’estero
    • Spesa militare nel mondo (2014)
    • Rifiuti urbani. Europa e Italia
    • Come gli adolescenti nel mondo usano i social media
    • <a href="http://www.aggiornamentisociali.it/easyne2/LYT.aspx?Code=AGSO&amp;IDLYT=769&amp;ST=SQL&amp;SQL=ID_Documento=12954">Cibo 2015: Senza glutine</a>
    • <a href="http://www.aggiornamentisociali.it/EasyNe2/LYT.aspx?Code=AGSO&amp;IDLYT=769&amp;ST=SQL&amp;SQL=ID_Documento=12633">Cibo 2015: Mercati del mondo</a>
    • <a href="http://www.aggiornamentisociali.it/EasyNe2/LYT.aspx?Code=AGSO&amp;IDLYT=769&amp;ST=SQL&amp;SQL=ID_Documento=13573">L’impatto economico dell’immigrazione in Italia</a>
    • <a href="http://www.aggiornamentisociali.it/easyne2/LYT.aspx?Code=AGSO&amp;IDLYT=769&amp;ST=SQL&amp;SQL=ID_Documento=13409">Emissioni di gas serra 1990-2012</a>
    • <a href='http://www.aggiornamentisociali.it/easyne2/LYT.aspx?Code=AGSO&amp;IDLYT=769&amp;ST=SQL&amp;SQL=ID_Documento=13213'>Cibo 2015: Nel cuore di Expo</a>
    • <a href="http://www.aggiornamentisociali.it/easyne2/LYT.aspx?Code=AGSO&amp;IDLYT=769&amp;ST=SQL&amp;SQL=ID_Documento=12444">Cibo 2015: Le saline di Cervia</a>
    • <a href="http://www.aggiornamentisociali.it/easyne2/LYT.aspx?Code=AGSO&amp;IDLYT=769&amp;ST=SQL&amp;SQL=ID_Documento=12028">Cibo 2015: Cacciatori di cibo. Haiti</a>
    • <a href="http://www.aggiornamentisociali.it/easyne2/LYT.aspx?Code=AGSO&amp;IDLYT=769&amp;ST=SQL&amp;SQL=ID_Documento=11879">Cibo 2015: Perù, quando cucinare è un’arma sociale</a>
    • <a href="http://www.aggiornamentisociali.it/easyne2/LYT.aspx?Code=AGSO&amp;IDLYT=769&amp;ST=SQL&amp;SQL=ID_Documento=11705">Cibo 2015: Alfabeto delle pianure</a>
    • <a href="http://www.aggiornamentisociali.it/EasyNe2/LYT.aspx?Code=AGSO&amp;IDLYT=769&amp;ST=SQL&amp;SQL=ID_Documento=11521">Cibo 2015: Family at work with COOPI</a>
    • <a href="http://www.aggiornamentisociali.it/EasyNe2/LYT.aspx?Code=AGSO&amp;IDLYT=769&amp;ST=SQL&amp;SQL=ID_Documento=10720">Finestre 2014: Castello di Belgioioso (PV)</a>
    • <a href="http://www.aggiornamentisociali.it/easyne2/LYT.aspx?Code=AGSO&amp;IDLYT=769&amp;ST=SQL&amp;SQL=ID_Documento=10432">Finestre 2014: Lipari</a>
    • <a href="http://www.aggiornamentisociali.it/easyne2/LYT.aspx?Code=AGSO&amp;IDLYT=769&amp;ST=SQL&amp;SQL=ID_Documento=11387">Finestre 2014: Napoli</a>
    • <a href="http://www.aggiornamentisociali.it/EasyNe2/LYT.aspx?Code=AGSO&amp;IDLYT=769&amp;ST=SQL&amp;SQL=ID_Documento=11208">Finestre 2014: Berlino</a>
    • <a href="http://www.aggiornamentisociali.it/easyne2/LYT.aspx?Code=AGSO&amp;IDLYT=769&amp;ST=SQL&amp;SQL=ID_Documento=11045">Finestre 2014: Cascina Brera</a> <br />
    • <a href="http://www.aggiornamentisociali.it/easyne2/LYT.aspx?Code=AGSO&amp;IDLYT=769&amp;ST=SQL&amp;SQL=ID_Documento=10263">Finestre 2014: Napoli</a>
    • <a href="http://www.aggiornamentisociali.it/easyne2/LYT.aspx?Code=AGSO&amp;IDLYT=769&amp;ST=SQL&amp;SQL=ID_Documento=10108">Finestre 2014: Duomo di Milano</a><br />
    • <a href="http://www.aggiornamentisociali.it/easyne2/LYT.aspx?Code=AGSO&amp;IDLYT=769&amp;ST=SQL&amp;SQL=ID_Documento=9929">Finestre  2014: Parabole</a>
    • <a href="http://www.aggiornamentisociali.it/easyne2/LYT.aspx?Code=AGSO&amp;IDLYT=769&amp;ST=SQL&amp;SQL=ID_Documento=9761">Finestre 2014: Cascina Moro (San Donato Milanese)</a>
    • <a href="http://www.aggiornamentisociali.it/easyne2/LYT.aspx?Code=AGSO&amp;IDLYT=769&amp;ST=SQL&amp;SQL=ID_Documento=9609">Finestre</a>
    • <a href="http://www.aggiornamentisociali.it/easyne2/LYT.aspx?Code=AGSO&amp;IDLYT=769&amp;ST=SQL&amp;SQL=ID_Documento=9037">Shalechet</a>
    • <a href="http://www.aggiornamentisociali.it/easyne2/LYT.aspx?Code=AGSO&amp;IDLYT=769&amp;ST=SQL&amp;SQL=ID_Documento=8762">Cascina saetta</a>
    • <a href="http://www.aggiornamentisociali.it/EasyNe2/LYT.aspx?Code=AGSO&amp;IDLYT=769&amp;ST=SQL&amp;SQL=ID_Documento=9480">Città in piedi</a>
    • <a href="http://www.aggiornamentisociali.it/easyne2/LYT.aspx?Code=AGSO&amp;IDLYT=769&amp;ST=SQL&amp;SQL=ID_Documento=9301">Rovereto sulla Secchia</a>
    • <a href="http://www.aggiornamentisociali.it/easyne2/LYT.aspx?Code=AGSO&amp;IDLYT=769&amp;ST=SQL&amp;SQL=ID_Documento=9166">7.15</a>
    • <a href="http://www.aggiornamentisociali.it/easyne2/LYT.aspx?Code=AGSO&amp;IDLYT=769&amp;ST=SQL&amp;SQL=ID_Documento=8565">Perseguitati persecutori</a>
    • <a href="http://www.aggiornamentisociali.it/easyne2/LYT.aspx?Code=AGSO&amp;IDLYT=769&amp;ST=SQL&amp;SQL=ID_Documento=6939">Revolution</a>
    • <a href="LYT.aspx?Code=AGSO&amp;IDLYT=769&amp;ST=SQL&amp;SQL=ID_Documento=6773">Ricreazione</a>
    • <a href="LYT.aspx?Code=AGSO&IDLYT=769&ST=SQL&SQL=ID_Documento=6612">Kurdish fighters of Aleppo. Le-hua Salahdeen</a>
    • <a href="LYT.aspx?Code=AGSO&amp;IDLYT=769&amp;ST=SQL&amp;SQL=ID_Documento=6509">L'istante</a>
    • <a href="LYT.aspx?Code=AGSO&IDLYT=769&ST=SQL&SQL=ID_Documento=6419">Enclave 2011</a>
    • <a href="LYT.aspx?Code=AGSO&amp;IDLYT=769&amp;ST=SQL&amp;SQL=ID_Documento=6406">Strada per l'arte</a>
    • <a href="LYT.aspx?Code=AGSO&amp;IDLYT=769&amp;ST=SQL&amp;SQL=ID_Documento=6391">Marinaleda</a>
    • <a href="LYT.aspx?Code=AGSO&amp;IDLYT=769&amp;ST=SQL&amp;SQL=ID_Documento=6331">Paralympic Game</a>
    • <a href="LYT.aspx?Code=AGSO&IDLYT=769&ST=SQL&SQL=ID_Documento=3456">Il treno della speranza</a>
    • <a href="LYT.aspx?Code=AGSO&amp;IDLYT=769&amp;ST=SQL&amp;SQL=ID_Documento=2925">Sguardi nel tempo 2</a>
    • <a href="LYT.aspx?Code=AGSO&amp;IDLYT=769&amp;ST=SQL&amp;SQL=ID_Documento=2925">Sguardi nel tempo 1</a>
    • <a href="LYT.aspx?Code=AGSO&amp;IDLYT=769&amp;ST=SQL&amp;SQL=ID_Documento=2340">El lamento de los muros</a>
    • <a href="LYT.aspx?Code=AGSO&amp;IDLYT=769&amp;ST=SQL&amp;SQL=ID_Documento=1806">Andrei</a>
    • <a href="LYT.aspx?Code=AGSO&amp;IDLYT=769&amp;ST=SQL&amp;SQL=ID_Documento=1217">Dançar sem limites</a>
    • <a href="LYT.aspx?Code=AGSO&amp;IDLYT=769&amp;ST=SQL&amp;SQL=ID_Documento=4051">Sumaiya, Londra 1998 </a>
    • <a href="LYT.aspx?Code=AGSO&amp;IDLYT=769&amp;ST=SQL&amp;SQL=ID_Documento=4717">Ex Sisas</a>
    • <a href="LYT.aspx?Code=AGSO&amp;IDLYT=769&amp;ST=SQL&amp;SQL=ID_Documento=4406">Rovine contemporanee #16</a>
    • <a href="LYT.aspx?Code=AGSO&amp;IDLYT=769&amp;ST=SQL&amp;SQL=ID_Documento=3919">Lampedusa</a>
    • <a href="LYT.aspx?Code=AGSO&amp;IDLYT=769&amp;ST=SQL&amp;SQL=ID_Documento=3496">Egitto, Cairo, Feb 3. 2011</a>
    • <a href="LYT.aspx?Code=AGSO&amp;IDLYT=769&amp;ST=SQL&amp;SQL=ID_Documento=2996">Gli spazi universitari oltre i loro stereotipi </a>
    • <a href="LYT.aspx?Code=AGSO&amp;IDLYT=769&amp;ST=SQL&amp;SQL=ID_Documento=2576">Untitled</a>
    • <a href="LYT.aspx?Code=AGSO&amp;IDLYT=769&amp;ST=SQL&amp;SQL=ID_Documento=2077">In vasca con determinazione</a>
    • <a href="LYT.aspx?Code=AGSO&amp;IDLYT=769&amp;ST=SQL&amp;SQL=ID_Documento=1599">Il racconto di un luogo</a>
    • <a href="LYT.aspx?Code=AGSO&amp;IDLYT=769&amp;ST=SQL&amp;SQL=ID_Documento=5085">Non luoghi (dettagli)</a>
    • <a href="LYT.aspx?Code=AGSO&amp;IDLYT=769&amp;ST=SQL&amp;SQL=ID_Documento=3471">Non c’è più Italia senza di noi (Piazza Duomo) </a>
No
No
01
02
03
04
05
06-07
08-09
10
11
12

CERCA NELL'ARCHIVIO

ARCHIVIO ANNATE

Aggiornamenti sociali è su: