Migranti in Europa: problema o risorsa?

11 settembre 2015
ore 8.30
Istituto Pedro Arrupe, Via Franz Lehar 6 - Palermo


Le politiche dell’immigrazione fanno ormai parte delle agende politiche dei governi di tutto il mondo, Europa compresa. Ma siamo sicuri che la strada sin qui perseguita sia quella più efficace? E’ possibile pensare ad un modello alternativo alla chiusura delle frontiere, da un lato, ma anche ad un multiculturalismo acritico tout court, dall’altro?

A queste ed altre domande si tenterà di fornire una risposta nel corso del seminario dal titolo

“Gli immigrati nel contesto dell’Unione Europea: evoluzione e prospettive”

organizzato dall’Istituto Arrupe, attraverso il suo Osservatorio Migrazioni, venerdì 11 settembre 2015 a partire dalle ore 8.30.

L’incontro, introdotto da Nicoletta Purpura, direttore dell’Istituto Arrupe, nasce dalla collaborazione con il Centro Educativo Ignaziano (CEI) e il Centro Astalli Palermo, con il patrocinio del Jesuit Social Network (JSN) e del Centro Astalli - JRS Italia e grazie al sostegno della Fondazione Generali.

Interverranno:
Maurizio Ambrosini, docente di sociologia dei processi migratori e sociologia urbana presso l'Università degli Studi di Milano
Chiara Peri
, coordinatrice della progettazione, addetta alle relazioni internazionali e ai programmi di dialogo interreligioso presso l’Associazione Centro Astalli di Roma.

Spazio anche ad una partecipazione attiva per chi prenderà parte al seminario: verranno, infatti, creati gruppi di lavoro che affronteranno alcuni temi specifici per proporre spunti di riflessione e azione concreta. Il seminario, la cui partecipazione è gratuita, è rivolto a ricercatori, operatori sociali, studenti, Istituzioni pubbliche, Organizzazioni del terzo settore.

Si chiede di compilare un’iscrizione previa attraverso la presente scheda da rinviare entro e non oltre il 9 settembre 2015.

Sono stati richiesti i crediti formativi all’Ordine Professionale Assistenti Sociali Regione Sicilia - CROAS.


01
02
03
04
05
06-07
08-09
10
11
12

CERCA NELL'ARCHIVIO

ARCHIVIO ANNATE

Aggiornamenti sociali è su: