Siria, la società civile non si arrende: un incontro a Milano

27/10/2015
Assad e Putin, i terroristi dell'ISIS e le altre fazioni della galassia jihadista, i ribelli «democratici» ma senza sponsor internazionali, gli Usa e i Paesi europei indecisi a tutto: la guerra in Siria viene normalmente raccontata così, descrivendo le mosse e gli interessi strategici dei vari attori geopolitici. Dimenticando che, nonostante tutto, in Siria continua a esistere una società civile che resiste alla violenza e cerca di dare una possibilità alla pace, al di fuori di ogni forma di repressione ed estremismo. 

Aggiornamenti Sociali, grazie al supporto del COSV, Ong di Milano, promuove un incontro che cerca di portare un po' di luce su questo mondo forzatamente nascosto. Martedì 3 novembre, alle 18.30, nella Sala Ricci della Fondazione Culturale San Fedele (Piazza San Fedele 4, Milano), sarà possibile incontrare Ramez Khalifeh, docente in un'università siriana, che sostiene lo sviluppo e l'attività della società civile, ed Eva Ziedan, archeologa, impegnata in un progetto legato all’emergenza umanitaria siriana. Insieme a loro interverrà Lorenzo Trombetta, corrispondente dell'Ansa da Beirut. A moderare l'incontro Stefano Femminis, della Fondazione Culturale San Fedele.  

L'incontro sarà anche l'occasione per presentare l'Associazione Giornalisti Amici di Paolo Dall'Oglio, nata lo scorso luglio per mantenere vivo il messaggio di speranza e di dialogo del gesuita rapito in Siria nel 2013, nell'attesa di poterlo presto riabbracciare.


Scarica la locandina



27 ottobre 2015
No
01
02
03
04
05
06-07
08-09
10
11
12

CERCA NELL'ARCHIVIO

ARCHIVIO ANNATE

CERCA NEL SITO

Aggiornamenti sociali è su: