Scheda di: 

Scelte europee e politica italiana

Le prossime scadenze europee (unione monetaria e revisione istituzionale) esigono che l'Italia contribuisca attivamente a dare all'Unione Europea un assetto federale, essenziale per sconfiggere i nazionalismi conflittuali e rendere l'UE un vero soggetto di politica mondiale. Va quindi appoggiata la proposta tedesca di un nucleo federale, cui gli altri Paesi possano via via aggregarsi, compensando da parte nostra con un ruolo forte nella riforma istituzionale le difficoltà del risanamento finanziario. Tra i partiti italiani un ampio schieramento è per il federalismo europeo: PDS, ex democristiani di PPI, CDU e CCD, forze laiche; in posizione oscillante appaiono Alleanza Nazionale e Rifondazione Comunista, mentre Forza Italia risulta la più incerta e con un forte nucleo antieuropeista
Fascicolo: 

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE

No
No
01
02
03
04
05
06-07
08-09
10
11
12

CERCA NELL'ARCHIVIO

ARCHIVIO ANNATE

CERCA NEL SITO

Aggiornamenti sociali è su: