Nasce la Fondazione Carlo Maria Martini,
oggi presentata a papa Francesco

30/08/2013

In coincidenza con il primo anniversario della morte del cardinale Carlo Maria Martini (31 agosto 2012), la Provincia d’Italia della Compagnia di Gesù - in partecipazione con l’Arcidiocesi di Milano - ha dato vita alla Fondazione Carlo Maria Martini, che nasce con l’obiettivo di promuovere la conoscenza e lo studio della sua vita e delle sue opere, e per tener vivo lo spirito che le ha animate, favorendo l’esperienza della Parola di Dio nel contesto della cultura contemporanea.

Oggi, 30 agosto, la Fondazione è stata presentata a Papa Francesco, durante un’udienza privata. «La memoria dei padri è un atto di giustizia - ha detto Francesco -. E Martini è stato un padre per tutta la Chiesa. Anche noi alla "fine del mondo" facevamo gli esercizi con i suoi testi».
 
Nel discorso rivolto ai rappresentanti della Fondazione, il Papa ha inoltre ricordato il ruolo di padre Carlo Maria Martini alla XXXII Congregazione Generale dei gesuiti nel 1974, durante la quale, non senza tensioni, si è approfondito il rapporto tra fede e giustizia. Il Santo Padre ha ricordato personalmente il ruolo determinante che ebbe Martini. Egli indicò la via per mantenere l'attenzione sulla giustizia favorendo l'unione all'interno della Compagnia stessa e nei rapporti tra i gesuiti e la Santa Sede, a partire dalla prospettiva del Vangelo. Papa Francesco ha ricordato con grande gratitudine e stima la sua figura definendolo «profeta e uomo di discernimento e di pace».

La Fondazione ha sede a Milano presso la Fondazione San Fedele, dove già esistono diverse attività dei gesuiti nel campo sociale e culturale (tra cui le redazioni di Aggiornamenti Sociali e Popoli e l'omonimo Centro culturale). Il raggio di azione della Fondazione Martini sarà su tutto il territorio nazionale e si articola secondo alcune direttrici specifiche:
- raccogliere in un archivio le opere, gli scritti e gli interventi del Cardinale, promuoverne lo studio e autorizzarne la pubblicazione;
- sostenere e alimentare il dialogo ecumenico, interreligioso, con la società civile e con i non credenti, unitamente all’approfondimento del rapporto indissolubile tra fede, giustizia e cultura;
- promuovere lo studio della Sacra Scrittura con un taglio che metta in gioco anche altre discipline, tra cui la spiritualità e le scienze sociali;
- contribuire a progetti formativi e pastorali che valorizzino la pedagogia ignaziana, soprattutto rivolti ai giovani;
- sostenere l’approfondimento del significato e la diffusione della pratica degli Esercizi Spirituali.

Attraverso il suo sito (www.fondazionecarlomariamartini.it), la Fondazione vuole anche dare voce alle numerosissime testimonianze di personalità e gente comune per le quali la figura del Cardinale ha rappresentato e rappresenta un punto di riferimento fondamentale. Vuole infine promuovere gli eventi riguardanti il cardinale Martini in Italia e all’estero. Per entrambe le iniziative si sollecita il contributo di tutti.

Il Consiglio d'amministrazione della Fondazione è formato da:
p. Carlo Casalone SJ, Provinciale d’Italia, presidente.
p. Giacomo Costa SJ, vicepresidente.
Consiglieri: p. Francesco De Luccia SJ, dott. Giovanni Facchini Martini (nipote del Cardinale), monsignor Luigi Testore
Consulenti scientifici: monsignor Gianatonio Borgonovo, p. Pietro Bovati SJ


09/01/2013
No
01
02
03
04
05
06-07
08-09
10
11
12

CERCA NELL'ARCHIVIO

ARCHIVIO ANNATE

CERCA NEL SITO

Aggiornamenti sociali è su: