La Corea del Nord tra Stati Uniti e Cina

18/12/2017

Nelle ultime settimane abbiamo assistito all’inasprimento dei rapporti tra l’amministrazione Trump e il Governo della Repubblica popolare democratica di Corea (Corea del Nord), guidata da Kim Jong-un dal 2011, al punto che la parola “guerra” è stata impiegata in alcune dichiarazioni. Al centro della contesa vi è la politica di sviluppo nucleare del Paese asiatico: i recenti test missilistici hanno generato, come già in passato, l’irrigidimento della posizione statunitense e vive preoccupazioni presso i Governi degli Stati confinanti, in particolar modo quello giapponese. 

Ad aggravare la situazione contribuisce poi la congiuntura internazionale. La questione coreana assume infatti un significato particolare in relazione alla dinamica in atto in Asia orientale e sudorientale; le posizioni tenute dagli Stati Uniti si possono considerare come una strategia di pressione rivolta alla Repubblica popolare cinese più che alla Corea del Nord.

Per comprendere meglio le vicende attuali è di aiuto inquadrare dal punto di vista storico la nascita delle due Repubbliche coreane e le ragioni dello sviluppo del nucleare. Quale funzione ha svolto in passato la politica nucleare per il Governo nordcoreano? Quale linea politica è stata seguita dagli Stati Uniti? Qual è il ruolo di Cina e Giappone?

Nel numero di dicembre, Aggiornamenti Sociali pubblica l'analisi di Giovanni Barbieri, dottore di ricerca di Istituzioni e Politiche. Scarica l'articolo in formato pdf



18 dicembre 2017
No
01
02
03
04
05
06-07
08-09
10
11
12

CERCA NELL'ARCHIVIO

ARCHIVIO ANNATE

CERCA NEL SITO

Aggiornamenti sociali è su: