Scheda di: 

Commercio equo e solidale: una mano tesa al Terzo Mondo

Nell'ultimo cinquantennio i PVS - Paesi in via di sviluppo -, a causa del mercato internazionale condizionato dal protezionismo dei Paesi industriali e dall'oligopolio delle multinazionali, hanno subito, tranne alcune eccezioni, un progressivo impoverimento. Una significativa, sebbene limitata, risposta alle distorsioni del sistema commerciale internazionale è venuta in Europa dalle organizzazioni del commercio equo e solidale che garantiscono ai PVS un prezzo equo ai loro prodotti, rispetto dei diritti dei lavoratori e cooperazione a programmi locali di sviluppo. E una realtà diffusa anche in Italia dove operano ormai tre centri di importazione con una notevole rete di negozi
Fascicolo: 

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE

No
No
01
02
03
04
05
06-07
08-09
10
11
12

CERCA NELL'ARCHIVIO

ARCHIVIO ANNATE

CERCA NEL SITO

Aggiornamenti sociali è su: