«Basta sofferenze in Siria»: anche i gesuiti tra i firmatari dell'appello delle organizzazioni umanitarie

01/02/2016
Tre anni fa, i responsabili delle agenzie umanitarie collegate alle Nazioni Unite e di svariate Organizzazioni non governative lanciarono un appello urgente a coloro che avevano il potere di porre fine al conflitto in Siria. In quel documento, quando già erano chiari i contorni della tragedia umanitaria che si profilava all'orizzonte, si chiedeva di fare tutto il possibile per salvare il popolo siriano. Un appello caduto nel vuoto. Così, mentre si avvicina il quinto anniversario del conflitto, la cui data di inizio è convenzionalmente fissata al 15 marzo 2011, oltre 120 organizzazioni umanitarie tornano a farsi sentire. Tra di esse anche il Jesuit Refugee Service, l'organizzazione dei gesuiti che nel mondo lavora per assistere i rifugiati.  

Nel nuovo appello (leggi il testo in inglese) i firmatari esortano i governi, ma anche le opinioni pubbliche di tutto il mondo, pressoché silenti, a unirsi a loro per reclamare la fine della guerra in Siria e delle sofferenze di milioni di civili. «Ora più che mai - si legge -, il mondo ha bisogno di sentire una voce pubblica collettiva per chiedere la fine di questo oltraggio. Perché questo conflitto e le sue conseguenze ci toccano».

Il documento non contiene generiche esortazioni ma concrete proposte operative, in attesa di una duratura soluzione diplomatica. Tra le varie misure invocate ci sono la rimozione di «impedimenti per le organizzazioni umanitarie nel portare sollievo immediato a tutti i bisognosi all'interno della Siria», «tregue umanitarie e incondizionate, cessate il fuoco monitorato per consentire di portare cibo e assistenza urgente ai civili, vaccinazioni e altre campagne di salute», «la cessazione degli attacchi alle infrastrutture civili, come scuole e ospedali».

Sulla guerra in Siria e sulle sue drammatiche ricadute, dall'imporsi dei terroristi dello Stato islamico all'esodo dei profughi verso l'Europa, Aggiornamenti Sociali ha pubblicato diversi articoli; di seguito un sintetico elenco:









01/02/2016
No
01
02
03
04
05
06-07
08-09
10
11
12

CERCA NELL'ARCHIVIO

ARCHIVIO ANNATE

CERCA NEL SITO

Aggiornamenti sociali è su: